Cake salato carote, fave fresche e nocciole

UN CAKE SALATO
PER COLAZIONI, SCHISCETTE E BRUNCH

 

Il cake salato è un passe-partout salvavita. Le ricette per cake salati non sono mai abbastanza.

Alternative salate per la colazione, pranzi veloci, schiscette e, ora più che mai, qualcosa da mangiare se ti trovi fuori casa, per una trasferta, un pic nic, una passeggiata fuori porta.

Questo cake salato ha, in realtà, sofferto un po’ del mio perfezionismo. Ce l’ho in bozza da una vita, ma: la prima volta non mi piaceva la luce delle foto, la seconda c’era qualcosa che non mi piaceva in lui.

Sbagliando si impara, vediamo il lato positivo: nella versione 2, che è quella fotografata, la ricetta era completamente a base di farina d’avena integrale, ma il sapore non mi ha convinto. Se hai problemi con il glutine prova a “tagliare” la farina d’avena con una o due altre farine gluten free, tipo grano saraceno, riso o teff e/o una farina di legumi (se arrivi alla fine, c’è il paragrafetto #senzacongusto in cui do consigli più precisi).

Nella versione 3, che è la ricetta che ti propongo qui sotto, c’è la farina d’avena integrale e una buona farina di grani antichi (su cui, piccolo spoiler, a brevissimo arriva una novità). La fetta del cake salato sarà più liscia e compatta di come appare in foto. E meno male :-)!.

Ecco la ricetta.

***

Cake salato
alla carota, fave fresche e nocciole

Difficoltà:

Tempo di realizzazione:

  • Preparazione: 10-25 minuti
  • Cottura: 40-55 minuti

Ingredienti (per uno stampo da plumcake di circa 26×11 cm)

  • 100 g di farina d’avena integrale
  • 150 g di farina di farro oppure di grani antichi integrali o semi integrali, macinati a pietra
  • 60 g nocciole tostate ridotte a farina
  • 1 bustina di polvere lievitante biologica
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • uova di galline felici
  • 60 ml di olio evo + 1 cucchiaio
  • 100 ml di acqua
  • 1 limone non trattato (scorza grattugiata)
  • 150 g di carote grattugiate
  • 100 g di fave fresche già sbaccellate (circa 1 kilo da sbaccellare)
  • 50-100 g di infiorescenze di broccoli (opzionale)
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 1 cucchiaino di salsa fermentata di ceci (opzionale)
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • mix erbe aromatiche essiccate  e peperoncino q.b.
  • olio extravergine di cocco o olio evo o ghi e/o carta forno compostabile per la teglia
  • 1 cucchiaino di sciroppo d’acero (opzionale per guarnire)

Procedimento

Posiziona la griglia del forno in posizione centrale e preriscaldalo a 190° C statico.

Ungi uno stampo da plum cake di medie dimensioni (circa   26×11 cm) con olio evo, ghi oppure olio extravergine di cocco e cospargilo con farina, oppure bagnala e ricoprila con della carta forno compostabile.

Prepara le fave

Rimuovi le fave dal loro baccello (puoi farlo anche 1 o 2 giorni prima rispetto a quando li utilizzerai, ma conservale in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica).

Porta ad ebollizione una pentola d’acqua media, tuffaci dentro le fave e scottale per 1 minuto. Ora scolale (in acqua e ghiaccio se vuoi mantenere il verde brillante), procedi ad eliminare la pellicina di ognuna di esse e metti da parte (anche questa operazione puoi puoi farla 1 o 2 giorni prima rispetto a quando utilizzerai le fave e anche in questo caso abbi cura di conservale in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica).

Prepara le carote

Lava, monda, pela le carote e grattugiale, utilizzando una grattugia con fori di media grandezza.

Prepara i broccoli

Lava e monda le infiorescenze di broccoli e spezzettale grossolanamente in pezzi di circa 2 cm.

Condisci la verdura

In una ciotolina unisci aceto balsamico, aceto di mele, salsa fermentata di legumi se la usi, 1 cucchiaio di olio evo, 1 cucchiaino abbondante di mix di erbe aromatiche, un bel pizzico di peperoncino (se ti piace) e un pizzico di sale; mescola per amalgamare.

Unisci carote grattugiate, fave cotte e sbaccellate e broccoli in una terrina, versaci sopra il condimento e massaggialo bene con le mani per farlo penetrare.

Prepara l’impasto

Se le tue nocciole non sono già tostate, ponile in un padellino in forno a 180 gradi per 10 minuti, dopodiché lasciale scivolare in un canovaccio pulito, chiudi il canovaccio e strofinale in modo che perdano gran parte della pellicina. Trasferiscile poi nel bicchiere di un frullatore e frullale grossolanamente ad impulsi avendo cura di non farle scaldare troppo.

Poni tutti gli ingredienti secchi (farine, nocciole tostate ridotte a farina, lievito e sale) in una ciotola ampia, mescolali con un cucchiaio, e mettili da parte.

Con una planetaria o uno sbattitore a mano monta le uova finché non saranno diventate gonfie e spumose. Aggiungi l’olio evo e l’acqua e mescola per farli amalgamare.

A questo punto unisci gradualmente il mix di gli ingredienti secchi al composto liquido.

Unisci la verdura. Mescola per far amalgamare bene tutti gli ingredienti e trasferisci il composto nello stampo.

Decora la superficie con 1 cucchiaino di sciroppo d’acero.

Cuoci 

Inforna il cake a 180° C statico.

Cuoci per circa 45-55 minuti o finché la superficie non sarà diventata soda e dorata e uno stecchino inserito all’interno, al centro della torta, ne uscirà pulito.

***

Meal prep, organizzazione e conservazione

Se vuoi portarti avanti, puoi sbaccellare le fave o anche cuocerle e sgusciarle, e conservarle in frigo in contenitori ermetici dimensionati. Oppure puoi grattugiare le carote e preparare i broccoli, anche 2 o  3 giorni in anticipo e conservarli in frigorifero, coperti con un panno o un tovagliolo di carta umido e chiusi in un contenitore ermetico (esattamente come faccio in questo video con le fragole). Puoi, inoltre, preparare il mix di ingredienti secchi, in modo da averlo pronto quando deciderai di iniziare a prepararla.

Anche l’intera torta salata, in realtà, può essere fatta in anticipo (ad esempio la sera prima del giorno in cui la vuoi mangiare), perché tiene molto bene. Se vuoi farla un paio di giorni prima, coprila e conservala in frigo, ma abbi cura, prima di servirla, di farla tornare a temperatura ambiente, o scaldarla leggermente in forno.

Gli avanzi possono essere conservati in frigorifero in un contenitore ermetico anche per 5 – 6 giorni.

***

#varianti senzacongusto

Per una versione senza glutine sostituisci i 150 g di farina di farro o grani antichi con con 75 g di farina di grano saraceno e 75 g di farina di ceci o lenticchie.

***

Per altre idee di torte salate soffici puoi guardare:

  • questa torta salata soffice alla zucca e radicchio;
  • questo cake di farro e ceci con broccoli;
  • questi muffin salati ai pomodori secchi, capperi e olive.

***

Disclaimer

In questa ricetta ho inserito dei link affiliati a Macrolibrarsi, uno dei più grandi bio-store online. Se fai la spesa usando un mio link, oppure se inserisci il codice 7471 nel riquadro “Presentato da: codice partner” nella fase di verifica (la 4°) del processo di acquisto, io guadagno una piccola commissione. Mi darai la possibilità di dedicare tempo alla stesura di contenuti utili gratuiti qui sul blog (senza inserire pubblicità, che trovo sia fastidiosissima per chi legge) o sugli altri miei canali. 

***

Hai voglia di farmi sapere?

Se vuoi farmi sapere se questa ricetta ti è piaciuta, o se vuoi chiedere qualsiasi cosa, puoi lasciare un commento qui sotto o sui miei canali social, oppure scrivermi in privato. Nel caso in cui la provassi (o se rifai qualunque altra ricetta del blog) e avessi voglia di mostrarmela, scatta una foto e condividila su Instagram e Facebook taggando @alternativeeating.

Grazie mille!

Scritto da:

Mi chiamo Alessandra Del Sole, vivo a Milano e mi occupo di cibo. Cucino, fotografo e racconto di cibo buono e bello, che nutre il corpo e delizia il palato. Tengo corsi, organizzo workshop e offro consulenze per insegnarti a riconoscerlo, prepararlo ed amarlo.

Scrivi un commento

Torna in cima